Palio del Golfo

Passeggiata Costantino Morin
   

Il Palio del Golfo è una disfida remiera che viene disputata ogni anno, la prima domenica di Agosto, nel mare del Golfo della Spezia. Il Palio rientra nell'ambito della Festa del Mare, e vi partecipano le imbarcazioni delle tredici borgate marinare che si affacciano sul Golfo dei Poeti.

Il venerdì sera antecedente la disputa delle gare, tutte la borgate, sotto l'egida del Comitato delle Borgate, sfilano per le strade della Spezia. Ogni borgata sceglie un tema, stabilito dal presidente o da appositi incaricati, che può essere relativo al quartiere o alla città intera. Con l'aiuto dei tifosi, la Borgata realizza i vestiti, costruisce carri e inventa le coreogafie. Il venerdì sera tutte le borgate sfilano per le vie del centro città (il percorso solitamente prevede la sfilata in Corso Cavour, via Chiodo ed arrivo in piazza Europa), presentando i loro temi, che vengono giudicati da una giuria composta da tredici giurati (ognuno in rappresentanza di una delle tredici borgate). Il lunedì successivo la gara, in Piazza Europa viene effettuata la premiazione, sia della sfilata che del palio propriamente detto.

La gara ha luogo all'interno della diga foranea nel Golfo della Spezia, nello specchio d'acqua immediatamente antistante il capoluogo, compreso tra il molo Italia e la passeggiata Morin. Le imbarcazioni, i cui equipaggi sono composti da quattro vogatori ed un timoniere, percorrono un totale di due chilometri, girando così per tre volte le boe che delimitano il percorso di gara, in un tempo di poco superiore ai dieci minuti.

Il Palio del Golfo è una competizione che in una sola sfida raccoglie e completa l'intera stagione del canottaggio spezzino. Oltre alla tradizionale categoria Seniores, a partire dal 1964 è stato istituito il Palio anche per la categoria Juniores, con l'intento di dare spazi ai giovani vogatori delle Borgate, riuscendo così a creare un vivaio di vogatori per gli armi Seniores. Dal 1995, infine, si disputa anche il Palio Categoria Unica Femminile.

Il palio venne disputato per la prima volta nel 1925, allorquando le località rivierasche del Golfo si sfidarono in una gara rematoria fatta con imbarcazioni usate normalmente per la pesca in mare. Secondo le cronache dell'epoca, tuttavia, pare che già nel 1878 si fosse svolta una simile manifestazione in occasione del varo della Regia Nave Dandolo.

Volendo guardare indietro nel tempo alle origini della disfida, la tradizionale regata altro non era che una sfida tra gli equipaggi delle barche cariche di pesce o mitili (detti anche muscoli, in dialetto locale).

Non si trattava quindi di una vera e propria gara a carattere sportivo, ma una sorta di competizione commerciale: chi fosse rientrato per primo in porto avrebbe presumibilmente ottenuto maggiori ricavi rispetto alle altre imbarcazioni. Fu solo dal 1934 in poi che si cominciarono ad utilizzare scafi appositamente pensati e realizzati in funzione della gara, in sostituzione delle tradizionali imbarcazioni usate per la pesca.

Il palio

Il palio vero e proprio è costituito da un stendardo realizzato dal maestro Angelo Prini. Su un lato esso raffigura un cartiglio con la scritta "Palio del Golfo" e nella parte sottostante gli stemmi araldici dei tre comuni che, insieme alle loro frazioni, si affacciano sul golfo: Lerici, la Spezia e Portovenere. Sull'altro lato invece è raffigurato San Venerio, patrono del Golfo. Al termine della gara lo stendardo viene consegnato alla borgata vincitrice, che ha il diritto di conservarlo per un anno nella propria sede.

Le borgate

Le borgate che partecipano al Palio sono tredici.
Ad ognuna di esse è assegnato un numero fisso, che appare sullo scafo dell'imbarcazione. Le borgate attuali, partendo dall'estremità Ovest per arrivare alla estremità Est del Golfo, sono:

01. Portovenere
02. Le Grazie
03. Fezzano
04. Cadimare
05. C.R.D.D. - La Spezia (Circolo ricreativo dipendenti difesa)
06. Canaletto
07. Fossamastra
08. Muggiano
09. San Terenzo
10. Lerici
11. Tellaro
12. Venere Azzurra
13. Marola

Festa del Mare

Il Palio del Golfo è l'evento principale della Festa del Mare, una manifestazione che si tiene alla Spezia per celebrare lo stretto rapporto tra la città e l'elemento ambientale più vicino ad essa.

Il protocollo della Festa del Mare prevede anche, oltre l'evento sportivo del Palio, una manifestazione allegorica a tema, alla quale tutte le borgate partecipano sfilando in maschera per le vie del centro cittadino della Spezia, solitamente il giorno che precede la disfida remiera.

Prima della gara c'è il tradizionale lancio dei paracadutisti acrobatici del reparto COM.SUB.IN. della Marina Militare e la commemorazione dei caduti del mare, con il lancio di una corona di fiori nelle acque del Golfo.
Il suggestivo momento è suggellato dal suono del "silenzio", eseguito dal trombettiere della Marina, seguito dal saluto di tutte le imbarcazioni presenti nel Golfo con suoni di tromba.

La sera della gara, infine, la festa si conclude con uno spettacolo pirotecnico, particolarmente godibile dalle colline circostanti il Golfo.

Albo d'oro del Palio del Golfo

25 Cadimare
17 Canaletto
08 Marola
07 Fezzano
04 Le Grazie
03 Portovenere
03 Fossamastra
03 Muggiano
02 San Terenzo
02 C.R.D.D. - La Spezia (Circolo ricreativo dipendenti difesa)
01 Tellaro
01 Lerici
01 Venere Azzurra

Eventi e informazioni su www.paliodelgolfo.it.