Kryptòs. Inganno e mimetismo

Museo di Storia Naturale
   

Il Museo di Storia Naturale Giacomo Doria di Genova ospiterà, da sabato 10 febbraio a domenica 2 settembre 2018, la mostra Kryptòs, inganno e mimetismo nel mondo animale, per scoprire le straordinarie strategie messe in atto da animali sorprendenti e poco conosciuti. La mostra è curata da Emanuele Biggi e Francesco Tomasinelli. Previsto l'allestimento di circa 20 terrari ricostruiti per l'ambientazione di animali vivi (insetti, anfibi, rettili).

In natura, nulla è come sembra e l'inganno è l'unica costante. Mimetismo non vuole dire solo nascondersi, ma fingere di essere qualcosa di diverso. Gli animali assumono forme e colori di quanto li circonda, oppure spaventano i nemici con colorazioni vistose. Moltissimi fingono di essere quello che in realtà non sono: una foglia, un fiore, un rametto, un ciuffo di muschio, oppure adottano la livrea di specie pericolose quando sono del tutto privi di mezzi offensivi.

La mostra Kryptòs, inganno e mimetismo nel mondo animale racconta questo mondo affascinante con una selezione di animali vivi molto speciali: rane variopinte, camaleonti, gechi, insetti foglia, mantidi e ragni con livree sorprendenti, presentati all'interno di grandi terrari arredati che riproducono l’ambiente naturale delle specie ospitate (tutte nate in cattività e non pericolose).

Una prima sezione esamina gli adattamenti che gli animali hanno messo a punto per scomparire negli ambienti dove vivono, mentre la seconda parte si concentra sulle variopinte colorazioni di avvertimento e sulle forme di inganno più raffinate. Un’ultima sezione, infine, prende in considerazione i diversi modi con cui gli animali vedono il mondo, di aiuto per spiegare il perché di alcune curiose livree.

Questi i titoli delle sezioni: introduzione al mimetismo; l'arte di nascondersi - non farsi notare - il grande inganno; l'arte di apparire; con i senti di un animale; video e animazioni. L’intera mostra è illustrata da fotografie in grande formato e da proiezioni video a parete a cura di Emanuele Biggi e Francesco Tomasinelli, biologi, fotografi professionisti e autori di diversi esposizione scientifiche, che raccontano la vita segreta delle specie presenti. La mostra Kryptòs è curata da Emanuele Biggi e Francesco Tomasinelli, ed è realizzata insieme a: Museo Civico di Storia Naturale Giacomo Doria; Cooperativa Solidarietà e Lavoro; Società degli Amici del Museo Doria; Associazione Didattica Museale - Genova. Si ringrazia Latte Tigullio - Centro Latte Rapallo.

Da sabato 12 maggio 2018, dopo più di 9.000 visitatori, la mostra Kryptòs, inganno e mimetismo nel mondo animale, al Museo Civico di Storia Naturale “G. Doria” di Genova, si rinnova e presenta dal vivo una serie di animali nuovi e molto speciali, i quali vanno a sostituire una parte di quelli precedentemente ospitati. Sette nuovi vivari, completamente arredati, metteranno in mostra insetti, ragni e piccoli rettili e anfibi, molto affascinanti, non pericolosi e tutti nati in cattività.

Tra questi la mantide orchidea, un insetto predatore che imita nei dettagli un fiore per attirare le sue vittime che cattura con le braccia raptatorie ornate da spine. E poi insetti foglia asiatici che riprendono con le forme del corpo ogni dettaglio di una pianta, comprese le piccole imperfezioni. Si aggiungono inoltre gechi, raganelle tropicali e il falso serpente corallo, completamente innocuo, che imita una specie velenosa. L’esposizione verrà arricchita anche da alcuni nuovi video sul comportamento animale proiettati su grandi schermi.

In programma anche diverse visite guidate per i più piccolini e non solo:

Ogni sabato e ogni domenica, alle 14.30. Consigliata a partire dai 5 anni. Durata: un'ora e un quarto; costo 8 a partecipante, comprendente anche il biglietto di ingresso alla mostra. La visita si attiva con un numero minimo di 15 partecipanti ed è a numero chiuso. Prenotazione obbligatoria, anche il sabato al numero 334 8053212.
Una nuova visita speciale, dal titolo Indovina chi viene a cena, verrà lanciata a partire da venerdì sera, 2 marzo. Alle ore 18:30, per un piccolo gruppo di visitatori sarà possibile assistere all'alimentazione di molte delle specie presenti in mostra e all'attività di manutenzione dietro le quinte, sempre sotto la guida di un naturalista dell’ADM. I curiosi animali presenti in mostra, tra cui figurano insetti, ragni, anfibi e rettili mangiano principalmente insetti, quali scarafaggi, grilli e moscerini, che vengono allevati in cattività per questo scopo. Durante la visita, con un po' di cautela e pazienza, sarà anche possibile scattare alcune fotografie.
A partire dal 2 marzo, il primo e il terzo venerdì del mese alle 18.30. Consigliata a partire dai 5 anni. Durata: un'ora e un quarto; costo 10 euro a partecipante, comprendente anche il biglietto di ingresso alla mostra e spilletta omaggio. La visita si attiva con un numero minimo di 15 partecipanti ed è a numero chiuso. Prenotazione obbligatoria al numero 334 8053212.
Inaugurazione venerdì 9 febbraio 2018 alle ore 17.
Orari della mostra: da martedì a domenica, dalle ore 10 alle 18.
Biglietti d'igresso: intero 6 euro; ridotto 4 euro (visitatori di età compresa tra i 3 e i 14 anni; visitatori con età superiore ai 65 anni; persone disabili; componenti di gruppi superiori alle 15 unità); scolaresche 3 euro a studente; visita guidata per le scolaresche 6 euro a studente (ingresso incluso) (con laboratorio 9 euro); visita guidata per i gruppi superiori alle 15 unità 9 euro a persona (ingresso incluso). Gratis per i bambini da 0 a 3 anni; per gli insegnanti accompagnatori di scolaresche in visita; per gli accompagnatori di persone disabili; per i soci della Società degli Amici del Museo Doria. I possessori del biglietto della mostra potranno visitare il Museo pagando il biglietto ridotto per il periodo 10 febbraio - 30 settembre 2018.