GenovaGenovaMuseo delle Culture del Mondo Castello d'Albertis
Museo delle Culture del Mondo Castello d'Albertis
   

Domenica 28 maggio a Castello d'Albertis Museo delle Culture del Mondo, viene aperto al pubblico Marinaio gentiluomo: Enrico Alberto d'Albertis un moderno viaggiatore d’altri tempi , percorso museale con proiezione di foto da lui stesso scattate nei mari di tutto il mondo. L’esposizione sarà visitabile fino al 1° ottobre 2017 nell'ambito di UOMINIEMARE. Genova, il mare e il porto fra Otto e Novecento, mostre a Palazzo Reale di Genova, Biblioteca Universitaria di Genova e Castello d'Albertis. Orari: martedì, mercoledì e venerdì: 10-18, giovedì: 13-22, sabato e domenica: 10-19 (ultimo ingresso ore 18), lunedì chiuso.

La vita quotidiana del viaggiatore dell‘800 resa attraverso gli scatti di Enrico Alberto d’Albertis, uno dei cento soci fondatori del Regio Yacht Club, che ha coltivato tutta vita la passione per il mare e vi ha costruito intorno un castello, già di per sé monumento al mare ed al suo rapporto con Genova. Continui rimandi al mare sono infatti leggibili nei dettagli architettonici - a partire dalle mandibole di balena che ne decorano la facciata - nelle decorazioni e negli arredi della sua dimora, che include anche una cabina nautica ed è coronata dagli alberi maestro da lui stesso issati sulle tre torri. Il suo cutter Violante, costruito nel 1875 nei cantieri Briasco di Sestri Ponente, rappresenta la prima imbarcazione da diporto italiana, anche se sarà con il Corsaro, il suo secondo cutter, che nel 1893 emulerà il navigatore genovese Cristoforo Colombo, con la traversata dell'Atlantico alla volta di San Salvador.

Anche dal suo archivio fotografico, che conta oltre 20.000 immagini scattate in tutto il mondo, è evidente l'attrazione esercitata dal mare sul suo animo, intriso di genovesità e definito dall’antropologo Paolo Mantegazza un poeta del mare. La biblioteca e l’archivio svelano volumi e documenti che testimoniano di una lunga vita vissuta onorando il mare, dall’Introduzione all’Arte Nautica di Girolamo Albrizzi del 1715 alla lettera di invito del New York Yacht Club del 1893.

Visite speciali tra torri, documenti e letture dalla biblioteca storica del Capitano d'Albertis, approfondiranno questo sguardo, e ci riporteranno al presente attraverso le performance di Federica Loredan, per dar voce a chi oggi resta incagliato, in traversate esistenziali di portata epocale. La visita al percorso espositivo è inclusa nel biglietto di ingresso del museo; 3 Euro per possessori biglietto mostra di Palazzo Reale Il Duca e il Mare.

Visite ed eventi speciali:

Domenica 28 maggio 2017
- ore 17 e 18: visita speciale al castello sul tema UOMINIEMARE a cura della Cooperativa Solidarietà e Lavoro; a seguire Sirene performance di danza sonora di e con Federica Loredan. Creazione per corpo, suoni e voce. Una danza sonora/musica visiva, una forma espressiva in cui il movimento produce suono, una danza percussiva, automusicata, che si serve anche di elementi fortemente simbolici ed evocativi.
Costo 13 Euro (comprensivo di ingresso, visita e performance)
- ore 18.30 e 19.30: aperitivo presso il bistrot del castello (facoltativo, su prenotazione 7 Euro)
Venerdì 30 giugno- ore 17: visita al castello a tema a cura della Cooperativa Solidarietà e Lavoro;
- ore 17.45: Un dialogo tra un corpo e l'acqua. Spettacolo di danza sonora di e con Federica Loredan, Solo Sol Eau.
Costo totale 13 Euro; solo spettacolo 10 Euro.
- ore 18.30: aperitivo presso il bistrot del castello (facoltativo, su prenotazione 7 Euro)
Domenica 16 luglio
- ore 17.30: visita a tema del castello a tema e dei passaggi aerei con vista su città, dalla torre e terrazza. A cura della Cooperativa Solidarietà e Lavoro, costo: 6 Euro.