Complesso monumentale del Brandale, Riviera ligure di Ponente, Liguria
Complesso monumentale del Brandale

La Torre del Brandale, chiamata dai savonesi A Campanassa, è situata nell'omonima piazza insieme alle due torri medioevali Corsi e Guarnieri.

La Torre è alta 49,60 metri. In origini l'altezza era più rilevante, ma fu dimezzata dai genovesi nel 1544.

Nel 1924 nasce l'Associazione "A Campanassa" che ha sede nella Torre. Soltanto nel 1931, grazie all'intervento dell'Associazione il Brandale fu restaurato.

Il Brandale attualmente sorge su due archi ogivali (sei anticamente) da qui l'antico appellativo di "turris perforata". Per la sua importanza tra il XIII e il XIV secolo fu il centro della vita pubblica savonese.
La Torre è decorata con maioliche: al primo cornicione sono rappresentati i dodici stemmi delle Signorie savonesi, più in alto invece fa mostra di se il pannello che raffigura Nostra Signora di Misericordia, opera commissionata a Giacomo Raimondi da "A Campanassa" per la sostituzione dell'affresco (1931) di Eso Peluzzi.

Il Brandale viene comunemente chiamato "A Campanassa", nome che deriva dalla Campana della Vittoria di oltre venti quintali alloggiata nella cella campanaria. La nuova campana è stata fusa nel 1931 per sostituire la vecchia del 1380.

La Torre del Brandale, infine, è ricca di decorazioni del XII secolo, affreschi del '300 e lapidi del XVI secolo.

Il Palazzo degli Anziani

Di costruzione anteriore al XII secolo, poggia su due archivolti gotici. Fu sede della potestà prima e del Consiglio degli Anziani poi.
Alla sommità sorge la Campanassa.

Porta Balnei (o dei Bagni)

In Via Riario e Via Giuria. E' una parte della prima cinta muraria cittadina (X-XI secolo). Danneggiata da una bomba durante la Seconda Guerra Mondiale venne ricostruita nel 1946.
Il pilastro ottagonale centrale è autentico.