Il Confuoco a Savona
   

Una lunga e tortuosa strada di montagna entra nella bella faggeta del bosco di Rezzo e sbuca tra i maestosi castagni e il Santuario della Madonna del Santo Sepolcro dove un'interessante sequenza di affreschi, risalenti al XV secolo, della pittura popolare illustrano la Passione con la consueta processione di vizi, mostri e personaggi noti. Uno di tali personaggi raffigurati è il malvagio marchese di Laigueglia.
Stanchi dei soprusi del feudatario tre giovani decisero di ucciderlo sparando alla sua portantina, ma l'agguato fallì e il marchese decise di radere al suolo il comune di Rezzo, inviando contro il paese una spedizione punitiva di suoi bravi. Era il marzo del 1515.
Successe allora che dai vigneti sottostanti il paese apparvero centinaia di anime del Purgatorio che come fiammelle ardenti misero in fuga i mercenari.
Per questo motivo a Rezzo si celebra una funzione per i morti nel mese di marzo.