Il Confuoco a Savona
   

Il museo archeologico della Spezia ospita una interessante quanto inquietante collezione di steli in pietra arenaria che risalgono all'età del bronzo. La loro provenienza è sconosciuta, ma poiché sono state quasi tutte rinvenute nei pressi di corsi d'acqua, non distante dai luoghi di sepoltura, è probabile che raffigurassero divinità legate alla morte o una dinastia di semidei protettori.
I blocchi di pietra lavorata hanno tutti una parvenza antropomorfa con caratteristici volti a forma di U rovesciata. Le figure maschili solitamente reggono pugnali, mentre quelle femminili mostrano seni stilizzati. Tutte le steli si presentano con volti senza bocca, quasi una bizzarra ossessione magica a voler imperdire l'evasione delle loro anime.
Si dice che le steli urlino, quando le nuvole offuscano alla vista la luna piena, i loro oscuri avvertimenti da millenni dimenticati.