Il Confuoco a Savona

I cavalieri dei monti di Genova

Nel medioevo circolava una leggenda nell'entroterra di Genova. All'epoca la città estendeva solo attorno al porto, mentre le zone collinari erano sparse di piccoli borghi di contadini e allevatori.
Vi era un florido commercio tra la città e la sua campagna, ma nonostante la possibilità di fruttuosi guadagni nessuno osava passare la notte nei dintorni del monte Fasce o del Righi.
Lì infatti, nelle notti oscure, si diceva cavalcassero selvaggi i cacciatori notturni dei monti.
Queste creature, conosciute con il nome di Beatrici, regalavano selvaggina agli incauti viandanti che si erano attardati che alle prime luci dell'alba si tramutava in parti di uomini mutilati.




Potrebbe interessarti anche

Condividi

  • Condividi Visit Riviera su Twitter
  • Condividi Visit Riviera su Facebook
  • Condividi Visit Riviera su Pinterest
  • Condividi Visit Riviera su WhatsApp
  • Condividi Visit Riviera su Telegram